Failure Modes and Effects Analysis (FMEA) – Procedura applicata alle fasi di sviluppo e post produzione del prodotto che consente di analizzarne il comportamento in caso di guasto o malfunzionamento. FMEA consente ai progettisti di identificare i guasti potenziali e i relativi comportamenti basandosi su esperienze pregresse con prodotti simili prevenendo comportamenti potenzialmente dannosi durante il ciclo di vita del prodotto. È molto usato in settori industriali quali quello aeronautico e automobilistico dove è importante analizzare il comportamento (effect analysis) del veicolo in caso di guasto.

 

 

Fallback Plan – Strategia di [risposta ai rischi], in caso di [minaccia], basata su un piano alternativo di azioni, aventi carattere di ripristino o di riserva, qualora si verifichi un certo evento.

 

 

Fase di Progetto / Project Phase – Suddivisione logica o fisica di un progetto che permette di ottimizzarne la gestione durante il ciclo di vita. Le fasi in cui suddividere il progetto possono essere definite o dalla metodologia adottata, ad esempio il PMI ne definisce cinque comuni a tutti i progetti, o da scelte implementative adottate dal gruppo di progetto, ad esempio la scelta di sottoporre un prototipo alla committenza prima di passare alla fase esecutiva del progetto. Ognuna delle fasi è caratterizzata dall’essere ben circoscritta e avere dei precisi criteri di uscita. Spesso attraverso una revisione dei deliverable prodotti al termine della fase si può decidere sul prosieguo o meno del progetto.

 

 

Fase progettuale – Vedere [Stage].

 

 

Fast Tracking – Revisione e ristrutturazione del [precedence network] allo scopo di consentire una schedulazione di progetto in tempi più ristretti. Tipicamente, vengono parallelizzate attività che nel network iniziale erano sequenziali eliminando le [relazioni di dipendenza] di tipo discrezionale; quest’ultime non sono infatti insite nella natura del lavoro ma la loro rinuncia provoca però, nella maggior parte dei casi, un maggior rischio e casi di rework.

 

 

Fattore critico di successo – In forma forte, è un elemento necessario al fine del raggiungimento degli obiettivi di progetto. In forma più blanda, è un elemento che, se presente, contribuisce in modo significativo al successo del progetto. Di converso, la sua assenza determina una probabilità inferiore di successo. L'identificazione dei fattori critici di successo è bene che avvenga prima della partenza del progetto, in modo da poter organizzare il progetto in modo da incorporarne il numero più elevato. I fattori critici di successo vengono però anche studiati in modo retrospettivo, al fine di individuare le ragioni del successo o dell'insuccesso di un progetto concluso o terminato prematuramente. In questo caso, è utile distinguere tra i fattori che hanno sostenuto positivamente il progetto e quelli che invece hanno creato difficoltà. Sebbene questi ultimi siano fattori critici di insuccesso, nella prassi si parla comunque di applicazione del metodo dei fattori critici di successo. L'assenza di alcuni fattori critici di successo è un input rilevante per l'analisi dei rischi mentre la presenza di fattori critici di successo può essere un input per le analisi delle opportunità.

 

 

Feasibility study – Fase di progetto che, tramite l’analisi e l’approfondimento dei requisiti espressi dalla committenza, ne definisce modi e termini di realizzazione o addirittura la loro non fattibilità. Output di questa fase sono le specifiche tecnice di realizzazione del progetto che fungeranno da input alle fasi operative di realizzazione.

 

 

Feasible schedule – Schedulazione di progetto che viene considerata realistica e fattibile con le risorse a disposizione e che soddisfa le esigenze dell'organizzazione che richiede il progetto stesso.

 

 

Feeding buffer – Buffer di tempo che viene aggiunto al termine di una sequenza di attività che non appartengono al [cammino critico], prima che questi si colleghino a task critici, al fine di considerare l’incertezza dei task non critici e quindi al fatto che attività non critiche in sede di pianificazione potrebbero, in realtà, diventare critiche in fase di esecuzione I feeding buffer sono propri della metodologia CCPM ([Critical Chain Project Management]).

 

 

Final report – Letteralmente: rapporto finale, inteso come, riferire, relazionare, fare un rapporto che può essere verbale o scritto. Riferito al campo del project management significa scrivere la relazione finale di un progetto o di una fase di progetto. Documento conclusivo in cui si sanciscono aspetti relativi ad una sequenza di interventi specifici e programmati nell’ambito di un progetto e che hanno prodotto un risultato.

 

 

Finanziamento dei progetti – La valutazione della sostenibilità finanziaria dei progetti, la ricerca delle fonti di finanziamento e delle modalità di erogazione delle stesse in modo che l’intero corso del progetto risulti finanziariamente sostenibile o coperto dai necessari flussi di classa. Questi ultimi devono in particolare tenere conto delle fonti di varia natura esterne al progetto o all’azienda, con la relativa assunzione di rischi, dei contributi esterni nonché dei flussi di cassa eventualmente originati dallo stesso progetto, quali pagamenti a compenso delle proprie attività, l’attivazione di benefici prima della conclusione del progetto stesso. Il finanziamento dei progetti è in generale oggetto della cosiddetta materia specialistica di “project financing”, assicurata dalla funzione finanziaria delle aziende, nonché tramite le forme di finanziamento in partnership pubblico-privato, più specificatamente note come “Private Public Partnership (PPF)”, sottoposte a specifiche prassi e norme di legge.

 

 

Fine-Fine (FF) / Finish-to-Finish (FF) – Relazione tra attività in cui la fine dell’attività successore dipende dalla fine dell’attività predecessore.In questa tipologia di relazione esiste un vincolo per cui il termine di un’attività dipende dal termine di un’altra: es. una segreteria telefonica non termina la registrazione se la telefonata non è terminata.

 

 

Fine-Inizio (FS) / Finish-to-Start (FS) – Relazione tra attività in cui l’inizio dell’attività successore dipende dalla fine dell’attività predecessore.È la tipologia di relazione tra attività più utilizzata nello sviluppo del network diagram.

 

 

Finish Date – Vedere [Data di fine].

 

 

Finish-to-Finish (FF) – Vedere [Fine-Fine (FF)].

 

 

Finish-to-Start (FS) – Vedere [Fine-Inizio (FS)].

 

 

Firm Fixed-Price (FFP) Contract – Vedere [Contratto a prezzo fisso (FFP)].Fishbone diagram – Vedere [Diagramma causa-effetto].

 

 

Fixed Price Incentive Fee Contract – Vedere [Contratto a prezzo fisso più quota variabile (FPIF)].

 

 

Float – Vedere [Scorrimento].Flowchart – Vedere [Diagramma di flusso].

 

 

Flusso di cassa / Cash Flow – Termine che indica la ricostruzione dei flussi monetari (le entrate e le uscite monetarie) di un’attività o progetto in un determinato periodo di analisi.

 

 

Flusso di cassa attualizzato / Discounted Cash Flow (DCF) – Termine che indica la variante attualizzata del [cash flow], in cui i flussi monetari relativi a diversi periodi nel futuro, sia in entrata sia in uscita, vengono finanziariamente scontati secondo tassi ritenuti corretti. L’attualizzazione del flusso di cassa permette di valutare correttamente le componenti in entrata e uscita che si verificano in tempi diversi, tenendo presente, oltre alla componente economica, anche quella finanziaria. Tramite l’uso del DCF è possibile individuare il momento in cui un investimento viene ammortizzato, non solo economicamente, ma anche finanziariamente.

 

 

Forecast – Vedere [Previsione].

 

 

Fornitori / Supplier – Soggetti operanti all'interno dei mercati d'approvvigionamento di risorse materiali (materie prime, semilavorati, componenti, prodotti finiti) o servizi. I fornitori sono inclusi tra gli [stakeholder]. Nella gestione di un progetto, il fornitore si assume una serie responsabilità che possono essere cosi riassunte: fornitura di prodotti che soddisfano i requisiti elencati nel SOW ([Statement Of Work]), fornitura del prodotto necessario alla revisione della pianificazione, notifica ai gestori del progetto che non ci saranno ritardi nella consegna, notifica tempestiva sulla reale possibilità del ritardo di consegna del prodotto.

 

 

Forward Pass – Vedere [Calcolo in avanti].

 

 

Functional Manager – Vedere [Manager funzionale].

 

 

Free Float – Vedere [Scorrimento libero].

 

 

Functional Organization – Vedere [Organizzazione funzionale].

 

 

Future Value (FV) – Vedere [Valore futuro].