Near critical activity – Vedere [Attività quasi critica].

 

 

Near critical path – [Path] che, nell’applicazione del [metodo del cammino critico] non risulta essere il cammino critico ma che ha comunque una durata vicina a quella del cammino critico e probabilità di diventarlo a causa di:· diminuzione dei tempi effettivi delle attività sul cammino critico e quindi “promozione” del cammino da near a critical;· in caso di analisi probabilistica del progetto, alta varianza della stima della durata del cammino e quindi probabilità di superare la durata del cammino critico.

 

 

Negative total float – Tempo di cui deve essere ridotto il percorso critico per permettere il completamento del progetto nel tempo definito. In generale un [negative float] si presenta quando, analizzando le tempistiche, un evento (inizio o fine di attività) può avvenire, al più presto, in ritardo rispetto al vincolo di tempo definito per lo stesso evento. Applicato all’intero progetto, questo concetto corrisponde al ritardo del progetto stesso (relativo alle attività lungo il percorso critico) rispetto alla pianificazione assegnata.

 

 

Net Cash Flow – Vedere [Valore Attuale Netto].

 

 

Net Present Value (NPV) – Vedere [Valore Attuale Netto].

 

 

Network – Vedere [Reticolo].

 

 

Network Logic – Vedere [Logica del reticolo].

 

 

Node – Vedere [Nodo].

 

 

Nodo / Node – Elemento di un diagramma reticolare di progetto. A seconda del metodo di rappresentazione selezionato ([Activity on Arrow] oppure [Activity on Node]) il nodo può rappresentare il punto di collegamento tra 2 attività schedulate (AoA) oppure una delle attività stesse (AoN). Nel primo caso, il nodo rappresenta la sequenza logica di svolgimento delle attività, mentre nel secondo rappresenta un'attività schedulata, da cui si diramano le relazioni di dipendenza tra elementi del reticolo.

 

 

Nominal Group Technique (NGT) – Tecnica che permette di diminuire l’influenza delle persone dominanti sui risultati di un processo decisionale. Ciò, generalmente avviene quando si è in presenza di livelli gerarchici diversi. La tecnica è stata sviluppata da Andre Delbecq e da Andrew Van de Ven della “University of Winsconsin” negli anni ’60. Venne realizzata per migliorare la generazione, la ricerca e la comunicazione di idee innovative o per risolvere situazioni problematiche.La tecnica prende spunto da altre due tecniche: il [brainstorming] e il [Delfi]. Dalla prima prende la generazione spontanea delle idee, dalla seconda la riservatezza di chi formula le proposte, evitando, in tal modo, commenti che porrebbero essere innopportuni e creare un blocco nelle persone, rafforzando, allo stesso tempo, lo spirito di gruppo poichè tutto ciò che nascerà sarà frutto del gruppo e non dell’individuo. La tecnica si sviluppa nel seguente modo:

· utilizzo di schede per l’espressione delle proprie idee in modo riservato;

· valutazione delle idee degli altri, attraverso:

o valutazione individuale delle possibili soluzioni;

o esposizione delle proposte su un tabellone o lavagna;

o chiarificazione, da parte dell’autore, se disposto, degli elementi non perfettamente comprensibili;

o votazione segreta delle proposte.

 

 

Non-splittable activity – Particolare tipologia di attività all'interno della sequenza di attività dello schedule di progetto che per natura tecnica e/o operativa, una volta iniziata non può essere interrotta, bensì deve essere portata a termine in un'unica tranche secondo quanto previsto nello schedule stesso, salvo ottenere un risultato finale diverso in termini di qualità. Tali attività presentano maggiori vincoli per lo svolgimento e dunque sono meno flessibili di quelle "splittable".

 

 

Normativa – Norma di legge o altra prescrizione tecnico-amministrativa esprimente un requisito che, se richiesto, ha in generale carattere obbligatorio e costituisce vincolo da rispettare per il progetto.

© 2014 by Marco Sampietro e Antonio Bassi.

  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic
  • RSS Classic