INTRODUZIONE

 

 

L’idea di un Glossario sui termini di Project Management nasce da un’esigenza obiettiva: mentre esistono glossari su quasi tutti gli ambiti, non esiste un’opera del genere che riguardi il mondo del Project Management.

Un’assenza di tal genere è ancora più evidente se si considerano gli strumenti di cui si dispone in altri Paesi, in particolar modo negli Stati Uniti, soprattutto on line, dove assistiamo a una proliferazione di glossari che però, purtroppo, a volte non sono estremamente precisi e rigorosi nelle definizioni date alle diverse voci.

I termini di Project Management sono spesso organizzati in brevi glossari all’interno di testi o normative riferite a specifici settori e per questo hanno delle peculiarità che non permettono di abbracciare tutte le culture e le tendenze nell’ambito della gestione dei progetti.

In passato in molti hanno tentato di definire un glossario comune che potesse uniformare la terminologia, basti pensare al primo tentativo di ‘Lexicon’ avviato dal Project Management Institute (PMI) che non è mai giunto a termine, hanno dovuto ripensarlo e ‘accontentarsi’ di definire solo poco più di cento termini.Con questa prima edizione abbiamo voluto riunire un gruppo di professionisti nella gestione dei progetti che potesse, dal punto di vista culturale, esprimere la visione più ampia possibile sulla terminologia utilizzata e in particolar modo sui contenuti, con l’obiettivo di fornire un utile strumento di conoscenza, a professionisti e non, indipendentemente dal settore di provenienza e dal particolare contesto culturale di riferimento.

Si è scelto di non descrivere tutti i termini utilizzati nel mondo del Project Management poiché alcuni sono propri di altre culture, come ad esempio quelle economiche, lasciando al lettore la possibilità di approfondirli su altri dizionari, concentrandoci, invece, solo ed esclusivamente sui termini che invece sono propri della disciplina.

 

Antonio Bassi

 

Marco Sampietro